sabato 12 maggio 2018

[Musica] Volevo un gatto nero (11° Zecchino d'Oro)

Nel 1969 partecipò allo Zecchino d'Oro questa canzone basata sul tentativo di barattare vari animali (tipicamente non domestici) per un gatto, con la prerogativa che fosse nero. La bambina forse è figlia del gestore dello zoo e pensa di poter liberare un animale dalle gabbie? Fatto sta che, ricevendo un gatto, bianco ma comunque un gatto, preferisce alla fine tenerselo, non dare nulla in cambio a chi glielo cede, e anzi smettere di giocare con questo amico! Un tipo deciso, eh?
Volevo un gatto nero
Lallallalallallà. Un coccodrillo vero, un vero alligatore ti ho detto che l'avevo e l'avrei dato a te, ma i patti erano chiari: il coccodrillo a te e tu dovevi dare un gatto nero a me. Volevo un gatto nero, nero, nero, mi hai dato un gatto bianco e io non ci sto più. Volevo un gatto nero, nero, nero, siccome sei un bugiardo con te non gioco più. Lallallalallallà. Non era una giraffa di plastica o di stoffa ma una in carne ed ossa e l'avrei data a te, ma i patti erano chiari: una giraffa a te e tu dovevi dare un gatto nero a me. Volevo un gatto nero, nero, nero, mi hai dato un gatto bianco e io non ci sto piu'. Volevo un gatto nero, nero, nero, siccome sei un bugiardo con te non gioco più. Lallallalallallà. Un elefante indiano con tutto il baldacchino l'avevo nel giardino e l'avrei dato a te, ma i patti erano chiari: un elefante a te e tu dovevi dare un gatto nero a me. Volevo un gatto nero, nero, nero, mi hai dato un gatto bianco ed io non ci sto più. Volevo un gatto nero, nero, nero, siccome sei un bugiardo con te non gioco più. I patti erano chiari: l'intero zoo per te e tu dovevi dare un gatto nero a me. Volevo un gatto nero, nero, nero, invece è un gatto bianco quello che hai dato a me. Volevo un gatto nero, insomma nero o bianco, il gatto me lo tengo e non do niente a te... e non do niente a te! Lallallalallallà

Nessun commento:

Posta un commento