lunedì 17 febbraio 2020

[Musica] Non sparare! (R. Zero)

Nel 1980 Renato Zero pubblica il suo primo album doppio, "Tregua", contenente brani dalle tematiche più disparate, dalla religione ("Potrebbe essere Dio"), all'omosessualità ("Onda gay"), dai brani ironici ("Profumi, balocchi e maritozzi") ad altri destinati a diventare tra i più famosi del suo repertorio ("Amico").
A questi, e altri brani, si aggiunge "Non sparare!", toccante poesia musicata contro la caccia, che propongo in questa interpretazione dal vivo dove Renato, come da tradizione in quegli anni, ama travestirsi nei modi più bizzarri...

Non sparare!


Lasciai lo stuolo...

L'albero, il nido mio,
Presi il volo e andai... dove andai...
Credevo che il mondo,
Avesse rispetto di me,
Delle mie ali,
Della mia libertà!
Guardami, volteggiare...
Prima di sparare!
Vecchio cacciatore,
Ha volato mai? L'hai fatto mai?
Da quassù,
Scopro te...
Scopro il tuo dolore,
Il tuo mondo, muore!
Risparmiami almeno, pensando che sono...
Rimasto da solo anch'io:
Lasciami al cielo,
All'ultimo volo mio!
Fai riposare il fucile,
Tutto l'odio ch'è in te...
Se mi ascolti cantare, vorrà dire che...
Se avrai un sentimento,
Un'altra primavera vedrai!
Sarai ricco ed immenso... Volerai, anche tu, volerai!
Guardami, volteggiare...
Prima di sparare!
Guardami, seguo anch'io,
La mia triste sorte...
...Ma non sarà la morte...
Se mai la tua mano, esiterò,
Una vita alla vita darà!
Se mai volerò, anche tu, volerai: con me!
...Non sparare!

10 commenti:

  1. bellissima :)
    mi piace quando dice "se avrai sentimento, un'altra primavera vedrai"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace particolarmente
      "Da quassù,
      Scopro te...
      Scopro il tuo dolore,
      Il tuo mondo, muore!"

      Elimina
  2. Bizzarro, ma mai quanto ciò che abbiamo visto quest'anno sul palco dell'Ariston.
    La canzone è per me sconosciuta, ma carina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considera che brano e video hanno 40 anni, quanto meno il bizzarro di Sanremo 2020 è debitore nei confronti delle stravaganze storiche di Renato Zero, che peraltro a Festival si è sempre presentato da persona "matura" e rispettosa del pubblico in platea pagante. 🙄

      Elimina
    2. infatti anch'io ho pensato che Achille Lauro volesse imitare Renato Zero, ma rimane appunto un'imitazione...

      Elimina
  3. Altro che Achille Lauro, con tutto che apprezzo anche lui :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio vedere tra 40 anni quante canzoni di Achille Lauro saranno ancora cantate e ricordate... 😏

      Elimina
    2. non ho parlato della qualità della canzone di Achille Lauro, ma del suo look...

      Elimina
    3. Ah ok. Resta un personaggio che secondo me non verrà ricordato...

      Elimina