giovedì 9 luglio 2020

[Notizia] Finalmente chiarezza sul trasporto di animali


Come di consueto pubblico aggiornamenti sulle petizioni che avevo invitato a sottoscrivere, in questo caso riguarda il trasporto di animali vivi, inchiesta promossa da CIWF Italia oltre un anno fa. Ebbene, con tutta la proverbiale lentezza del settore, ci sono novità!

605 favorevoli, 53 contrari, 31 astenuti: questi i numeri della votazione tenutasi al Parlamento Europeo il 19 giugno, per la costituzione di una commissione di inchiesta per indagare sulle violazioni delle norme di protezione degli animali durante il trasporto dentro e fuori dai confini della UE!
Le proteste e le voci unite contro questo crudele e immorale commercio non sono state vane, ma hanno dato inizio al cambiamento. Abbiamo fatto la differenza e, dopo anni di segnalazioni e denunce sulle brutalità che avvengono durante il trasporto di animali vivi, finalmente il Parlamento Europeo ha deciso di fare chiarezza su ciò che davvero succede sui camion del terrore.


Sovraffollamento, mancanza di cibo e acqua, condizioni igieniche minime inesistenti, esposizione a temperature altissime o bassissime per interminabili ore, ferite non curate, infine la morte prima di raggiungere la comunque triste destinazione finale. Questo l'elenco delle violazioni che la Commissione di inchiesta, composta da 30 europarlamentari, dovrà indagare per un anno a partire dalla sua costituzione imminente. E lo farà indagando sui trasporti terrestri, aerei e marittimi, concentrandosi sulle responsabilità dei singoli Stati membri nell'applicare la legge, e dell'Unione Europea nel farla rispettare.
Anche con le nostre firme la stragrande maggioranza dei parlamentari europei ha aperto gli occhi su questo orrore!

CIWF Italia tuttavia non si accontenta: è vinta una battaglia ma non la guerra, poiché l'obiettivo resta quello di porre fine, una volta e per sempre, al trasporto di animali vivi a lunga distanza.

Approfondimento.

Liberamente tratto dalla newsletter di Annamaria Pisapia, Direttrice CIWF Italia.

16 commenti:

  1. La strada è ancora lunga.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, ma si è finalmente mosso qualcosa.

      Elimina
  2. Dai ...mi fa piacere che si sta finalmente muovendo qualcosa.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tempi sono questi, oramai me ne sono fatto una ragione. Bisogna perseverare e avere fiducia.

      Elimina
  3. Sono d'accordo con gli altri.
    Non sarà un risultato eccellente, ma comunque si tratta di un buon punto di partenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è un punto di partenza, e visti i numeri della votazione, c'è da ben sperare per il futuro.

      Elimina
  4. Ciao Gas...se si è ottenuti anche un piccolo risultato su quegli atroci trasporti non può che essere un bene. A vedere certe immagini mi si torce lo stomaco per la rabbia e la tristezza e mi da la conferma che l'animale più abominevole del pianeta è proprio il "cosiddetto" essere umano. Ciao Gas...un saluto e un sorriso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla tua conclusione sono giunto anche io da vari anni. Siamo una specie pericolosa, capace di comporre straordinarie opere d'arte, osservare il microscopico e il cosmo, ma anche distruggere altre specie oltre alla propria.

      Elimina
  5. Non vorrei che fosse il contentino che solitamente si dà per smuovere un po' le cose, senza che cambi poi davvero troppo.
    Bisogna vedere dove girano i soldi, a chi e se conviene...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non stiamo parlando di una petizione lanciata da un privato cittadino, bensì di una Onlus internazionale che saprà farsi valere qualora fosse una presa in giro... Intanto l'approvazione della commissione da parte del Parlamento Europeo è stata schiacciante.

      Elimina
  6. Ho firmato. Non so e non riesco ad aggiungere altro. Ho troppa amarezza dentro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La petizione è dell'anno scorso, questo è un aggiornamento positivo sulla vicenda. 😊

      Elimina
    2. Una delle mie epiche figure di cacca. Una in più, intendo. L'unica "giustificazione" che ho è che alla vista, o anche solo alla consapevolezza, di certe situazioni sbrocco e non leggo con la dovuta lucidità. Perdonatemi...

      Elimina
    3. Io invece ammiro la determinazione: la pagina per sottoscrivere è raggiungibile in due passaggi, non direttamente da qui. 😊

      Elimina
  7. Un passo avanti, è ancora presto per cantare vittoria...
    Non ricordo la petizione, forse ne hai parlato prima che ci frequentassimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La petizione è di oltre un anno fa.
      Non mi risulta che ci stiamo "frequentando". 🙄

      Elimina