lunedì 13 luglio 2020

[Scheda] Cetriolo di mare


Nel compilare schede si può incorrere in errori: avevo affermato che la stella marina fosse l'unica specie vivente a simmetria pentacolare... Ho constatato che non è così! Trattasi di una caratteristica, più o meno evidente, che accomuna tutto il phylum degli oloturoidei, cui fa parte il "simpatico" cetriolo di mare!


Diffusi sui fondali marini di tutto il mondo, i cetrioli di mare sono caratterizzati da un aspetto molto simile agli omonimi ortaggi, quindi forma cilindrica, ma provvista di bocca e ano alle estremità opposte del corpo. La simmetria "a cinque" consiste nella presenza di cinque file longitudinali di piccoli "piedi" ambulacrali, di cui due sul dorso e tre sul ventre, questi ultimi per la locomozione, assieme a contrazioni muscolari simili a quelle dei lombrichi. Anche la bocca è dotata di cinque tentacoli.
Possiedono grandi capacità rigenerative, essendo in grado di espellere intestino, polmoni e unica ghiandola riproduttrice, al solo fine di distrarre un eventuale predatore per darsi alla fuga; gli organi espulsi si rigenerano poi in breve tempo.
Inoltre a scopo difensivo, i cetrioli di mare possono emettere dall'ano dei filamenti appiccicosi e tossici che invischiano i predatori.


I cetrioli di mare hanno un elevato valore economico essendo considerati, assieme ad altri oloturoidei, prelibatezze alimentari, e sono quindi pescati tanto nel Mediterraneo, quanto nelle acque di Estremo Oriente, Oceano Indiano e Pacifico. In Cina (qualcuno lo avrà già pensato...) hanno un prezzo che può arrivare a 600 dollari al chilo, con picchi di 3.000 dollari al chilo per specie particolarmente pregiate.
L'eccessiva pesca di oloturoidei ne sta mettendo a rischio la sopravvivenza: esistono 377 specie conosciute di questi animali, sedici sono considerate a rischio di estinzione. Il consumo indiscriminato di questi animali mette tra l'altro a rischio la nostra sicurezza alimentare: i cetrioli di mare sono infatti organismi filtratori e possono assorbire virus, batteri, tossine e metalli pesanti, devono pertanto essere pescati in zone di mare non inquinate, ma chi controlla dove gettano le reti i pescatori?

6 commenti:

  1. Risposte
    1. Saranno orrendi (più che altro io li trovo alieni) eppure come cibo costano un botto; figuriamoci se fossero "belli". 🙄

      Elimina
    2. Sono orrendi in confronto alle stelle marine. Poi io non spenderei mai una cifra così per del cibo...

      Elimina
    3. Il confronto con le stelle marine è stato fatto per via della simmetria pentacolare che li accomuna, essendo imparentati...

      Elimina