giovedì 19 agosto 2021

[Notizia] Zampylife, l'app di Edoardo Stoppa che aiuta gli animali


Sportivo (paracadutista, snowboarder, praticante di arti marziali), ma anche attore in "Scherzi a parte" e inviato speciale di "Striscia la notizia", Edoardo Stoppa è un nome ben noto anche ai frequentatori di "Amici animali", e torno a parlare di lui poiché, complice il suo amore verso il pianeta e gli animali, ha sviluppato un'app che punta a essere d'aiuto per i cani ma anche per i rispettivi proprietari, oltre a combattere il randagismo.

Come ha avuto modo di illustrare lo stesso Stoppa a Tgcom24, l'app svolge una serie di funzioni:
  • Creando profili degli animali domestici sull'app si contribuisce a ridurre/arginare il fenomeno del randagismo; una sorta di banca dati degli animali domestici. Ovviamente affinché sia pienamente efficiente è necessario che l'app sia diffusa su tutto il territorio nazionale, e in tal senso c'è stato un grosso appoggio da parte delle istituzioni per la sua promozione.
  • L'app punta anche ad alleggerire la vita ai proprietari in merito alla visite veterinarie: la tessera medica è trasferita sull'app dove si inseriscono online controlli, referti e tutto il materiale sanitario del cane. In questo diventa molto più difficile perdere i documenti del cane e, se c'è un'emergenza, si può immediatamente recuperare quanto occorre: si realizza così un archivio storico del percorso sanitario dei propri animali, peraltro condivisibile attraverso un link con il veterinario, anche se non si trova nella stessa città ma occorre un suo parere al volo. Inoltre l'app offre un servizio di notifiche per somministrare eventuali farmaci periodici o per le vaccinazioni da fare.
  • Tramite un dispositivo di rintracciamento, chiamato airtag sviluppato da Apple e applicabile al collare, se un cagnolino che ne è dotato si perde, dall'app è possibile attivarlo e, appena il cane si avvicina ad altri dispositivi Apple, l'airtag manda al proprio telefonino la posizione in tempo reale.
  • Ultima ma non meno importante, e in fase di sviluppo, la possibile di adottare un cucciolo direttamente dall'app, che sarà connessa con i principali e più sicuri canili italiani, mostrando quelli disponibili prima di recarsi nelle strutture per la conoscenza diretta.
Articolo tratto da Tgcom24.

4 commenti:

  1. Ero stata io a segnalarti questa notizia, tempo fa?
    Ricordo che la lessi con molto piacere, ma poi tra il dire e il fare ci passano sempre milioni di cose e finisce che, probabilmente, mi son pure scordata di passartela. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì la notizia me la segnalasti tu via Messenger, ma avendo sempre una decina di articoli pronti (e a settembre ne farò tesoro!), con la mia cadenza di pubblicazione siamo arrivati a oggi.

      Elimina