lunedì 14 settembre 2020

[Notizia] In Grecia stop alla macellazione di cavalli


La Grecia ha definitivamente messo al bando la carne di cavallo così come tutti gli altri prodotti ricavati dagli equini.


Dal 29 luglio 2020, data in cui la legge è apparsa Gazzetta Ufficiale greca, è vietato macellare i cavalli e, al pari di cani e i gatti, utilizzare carne, pellame, medicinali e prodotti vari derivati da questi animali.
Il divieto è stato inserito come emendamento alla legge n° 4711 del 2012.

La notizia, che pone un punto fermo sul tema dei diritti degli animali, è il risultato di una lunga battaglia condotta dalle associazioni animaliste elleniche.

(Articolo tratto e adattato da Greenme)

21 commenti:

  1. La notizia è sicuramente bella.
    Una riflessione: in Italia non so se potrebbe mai andare. solo nella mia città conosco due macellerie equine, solo cavalli, dopotutto è carne per ricette antiche e tradizionali...
    Quindi non so se, in un paese con tradizioni culinarie così radicate, possa avvenire quel che è successo in Grecia.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Italia più che altro si stanno affiancando, almeno in alcune realtà cittadine, gastronomie alternative (ristoranti vegani, insalaterie), che però non soppiantano macellerie e simili. Viene cioè offerta la scelta di provare un'alimentazione senza crudeltà a monte, sta all'umana sensibilità fare il passo successivo, e favorire un'economia piuttosto che l'altra.

      In fatto di "tradizioni", non esistono soltanto quelle culinarie, eppure non si esita a stroncarle se qualcuno che ne ha il potere decide di cambiare; quindi dietro alla tradizione culinaria io ci vedo interessi più o meno occulti a non cambiare le cose, per il tornaconto di pochi, non ultimi i veterinari compiacenti che chiudono entrambi gli occhi visitando gli allevamenti...

      Elimina
    2. Basterebbe intanto vietare la macellazione di animali "giovani", vedi la strage di agnelli, puledri, eccetera e permettere solo la macellazione di animali adulti..intanto! Poi magari arrivasse questo stop anche da noi

      Elimina
    3. Purtroppo sono proprio le "tradizioni" a dettare legge, anzi anni fa rimasi schifato dall'offerta Coop proprio sulla carne di agnello in occasione di Pasqua! In quanto socio, rimasi profondamente schifato dell'iniziativa.

      Non che un animale adulto, però, soffra meno di uno giovane: chi mangia carne se ne frega comunque della sofferenza necessaria al soddisfacimento della propria gola.

      Elimina
  2. Ottima notizia.
    Non aggiungo altro solo incrociamo le dita che altri paesi seguano l'esempio della Grecia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, possiamo soltanto sperare che ci siano i presupposti anche in altre nazioni.🤞

      Elimina
  3. mi fa piacere che questa iniziativa sia partita dalla Grecia, un glorioso paese dell'antichità che ha inventato un sacco di cose, ma troppo spesso bistrattato in tempi moderni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse proprio perché bistrattato, è libero da tante "catene" che impediscono ad altre nazioni di cambiare.

      Elimina
  4. Non per fare polemica... cani, cavalli e gatti solo perché intratteniamo con loro rapporti, diciamo, più "amichevoli"?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La notizia riguarda questi animali, ma periodicamente tratto anche iniziative di salvaguardia di animali selvatici o, come scrivi tu, dai rapporti meno amichevoli con noi.

      Elimina
    2. Ad esempio dubito che in Grecia smetteranno mai di macellare maiale per farne gyros... :(

      Elimina
    3. E' un settore in cui si riesce a evolvere a piccoli passi, purtroppo.
      Sta soprattutto al consumatore non incentivare queste fabbriche di morte.

      Elimina
    4. Nel mio piccolo cerco di incentivare soja e setain...certe polpette e alcuni hamburgher vegetali sono incredibili...

      Elimina
    5. Sui prodotti a base di soia ci sarebbe da aprire una lunga parentesi circa la provenienza della materia prima, dato che in alcuni casi è soia OGM...
      Consumo qualche prodotto pronto a base di soia, tipo degli ottimi burger di tofu affumicato, ma si tratta di scorte quando ho poco tempo, generalmente preferisco farmi un piatto di verdure speziate partendo dalle materie prime.

      Elimina
  5. Da un lato ti dico che è una bella notizia io amo i cavalli anche se non so andarci e non mangerei mai la loro carne, d'altro canto ricordo un mio amico che aveva bisogno di mangiare quel tipo di carne perché ricca di ferro.Certo ci sono le medicine mi dirai, tu, però fino a quando si può evitare di doverle prendere è meglio no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'assimilazione di ferro attraverso le medicine, o meglio gli integratori, non è spesso sufficiente come attraverso l'alimentazione, e del resto non trattandosi mai di "ferro puro", hanno appresso degli eccipienti il cui consumo regolare non fa esattamente bene. Quindi che fare? Esiste sempre un'alternativa non crudele alla carne e agli integratori. 😊

      Elimina
    2. Io ho il ferro sempre ai minimi storici. Dunque "mi imbottisco" di legumi, verdure, integratori naturali, ecc.
      Mai mangiato la carne di cavallo.

      Elimina
    3. E fai bene, specie se legumi e verdure li mangi volentieri.
      Se ci sono alternative valide che possono risparmiare delle vite, è giusto almeno tentarle.

      Elimina
  6. Risposte
    1. Un nuovo punto fermo verso un'alimentazione meno crudele.

      Elimina