martedì 5 novembre 2019

[Finti e famosi] Amelia


Al fine di dare più spazio ai personaggi femminili trascurati in questa rubrica, resto in casa Disney proponendo, dopo Clarabella, che agisce soprattutto in quel di Topolinia, la strega Amelia, residente sulle pendici del nostro Vesuvio, ma che non perde occasione di recarsi a Paperopoli per tentare d'impadronirsi della Numero Uno di Paperon de' Paperoni.

Papera che porta una ventata di esoterismo e stregoneria nel mondo Disney, è anche il mio personaggio femminile preferito di quell'universo narrativo. A differenza delle sue colleghe, la strega che ammalia è tutto sommato gradevole a vedersi; il suo creatore Carl Barks, che l'ha introdotta nel 1961 nella storia "Zio Paperone e la fattucchiera", l'ha voluta di origini napoletane per omaggiare l'Italia e la pizza.

Il debutto di Amelia
La moneta che ossessiona Amelia le consentirebbe di realizzare un potente amuleto con il quale diventerebbe ricchissima; ma per ottenere tale scopo, la moneta va fusa, assieme alle altre prime monete guadagnate dagli uomini più ricchi della Terra, in un crogiolo da calare nella bocca del Vesuvio.
Per raggiungere lo scopo - rubare la monetina talvolta le riesce anche, utilizzarla ovviamente mai, a parte qualche falsa Numero Uno - la strega ricorre a tutti i suoi poteri magici: trasformazioni, filtri e pozioni, ipnotismo, perfino viaggi nel tempo.


Suo fedele alleato è il corvo Gennarino, spesso coinvolto nelle imprese di Amelia, anche subendo trasformazioni antropomorfe quando occorre agire in coppia.
Particolarmente interessante è la storia "Mago Zero e Fata Tapina", che vede Amelia in un ruolo non da protagonista ma importante per salvare Paperone dalla crisi economica cui lo stanno facendo precipitare Brigitta e Filo Sganga.

18 commenti:

  1. Ma perché ti è simpatica? Certo non ci vuole molto per essere mehlio di Topolina, Clarabella e Paperina 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A differenza di altre donne dei fumetti (vedi Paperina, Minni, Olivia, Clarabella, Brigitta, Kitty), Amelia non gioca mai il ruolo della donna da corteggiare e assecondare nella sua mania/moda del momento che portava un personaggio maschile a servirla e aiutarla (vicende che da bambino sinceramente mi scocciava leggere).
      Inoltre, a differenza di altre streghe dei fumetti (vedi Bacheca o Nocciola) non è soltanto una macchietta ridicola (l'una mescola magia a tecnologia per annientare Braccio di Ferro, l'altra perde quasi tutto il suo tempo a convincere Pippo dell'esistenza delle streghe) ma ha un obiettivo preciso, nonché un'ossessione, nella sua vita. E per conseguire tale obiettivo usa la stregoneria, che dà un tocco dark e di mistero alle sue storie comunque divertenti.

      Elimina
  2. Anche a me piace un sacco.
    E nel nuovo DuckTales davvero mi è piaciuta tantissimo, nonostante l'aspetto non sia quello classico (le è rimasta però la doppiatrice storica: stupendo)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non seguo la Disney animata, ma la vedrei bene con la voce storica di Bera.

      Anche nei fumetti è stata un po' rinnovata, sono sbucati fuori dei parenti (uno più strambo dell'altro) che dirottano le sue storie dalla fissazione per la monetina di Paperone.

      Elimina
    2. In DuckTales anni '80 le serviva il decino anche per far tornare umano Gennarino (Poe).
      Nell'ultimo mira ad altro :)

      Moz-

      Elimina
    3. Questa cosa mi ha incuriosito e ho fatto una rapida ricerca: nei Ducktales il corvo in questione è il fratello di Amelia, tramutato in corvo da un incantesimo. Mi sembrava strana questa rivelazione su Gennarino, dato che Amelia lo trasforma senza problemi in altre specie animali umanizzate, alla bisogna.

      Elimina
    4. Esatto, praticamente il corvo di DuckTales non è Gennarino dei fumetti ma un certo Poe, solo nel doppiaggio italiano hanno lo stesso nome.

      Moz-

      Elimina
    5. Fatto apposta per confondere...😒

      Elimina
  3. Anche a me, non dispiace.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un personaggio con molto potenziale. Quando ci si mette, solo la fortuna di Gastone le tiene, indirettamente, testa.

      Elimina
  4. Sai che vederla raffigurata non mi dice nulla, ma il ritornello "Sono Amelia la strega che ammalia" mi rimbomba nella testa sin da quand'ero piccola?
    L'avrò vista in tv e mi sarà rimasta impressa. Chissà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabile che la conosca per i cartoni animati più che per i fumetti.
      Oppure ti confondi con Cloris Brosca, la zingara di "Luna Park" 😁, dato che cantava una filastrocca simile, presentandosi "Io son la zingara che fa le carte, e dalle carte dipende la sorte. Tu con me ribaltarla potrai, ma con la luna nera vedrai solo guai." 😨

      Elimina
    2. Cloris me la ricordo benissimo, altro che!!!!
      "La luna neeeera"!
      No, sono due cose diverse.
      Probabilmente avrò visto qualche cartone da piccolissima di cui ho memorizzato solo il ritornello.

      Elimina
    3. Sì evidentemente è come dici.

      Elimina
  5. È anche il mio personaggio Disney preferito assieme a Paperino.
    Non seguo più i fumetti Disney da tanto tempo però se mi capita qualche almanacco o albo di topi e paperi fra le mani ( mia moglie ha molti topolino di quando era bambina , che rilegge spesso pure ora) e c’è la strega & Co non disdegno di leggerli.
    Poi a me maghi e streghe piacciono un sacco.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può dire che con i fumetti Disney non ho mai smesso del tutto, anche se generalmente rileggo gli albi che ho oppure compro raccolte di storie d'epoca... A differenza dei loro cartoni animati che non mi hanno mai attratto.

      Elimina
  6. E' simpatica pure a me, del resto ho familiarità con le "streghe" campane ahahah
    Ma il mio personaggio preferito resta Nonna Papera, lei, il suo matterello e le sue torte, sono quanto di più vicino alla mia infanzia che Disney mi ha regalato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente Nonna Papera, al secolo Elvira Coot, sarà uno dei prossimi "finti e famosi" di cui parlerò, dato che sta simpatica anche a me. 😉

      Elimina