venerdì 15 novembre 2019

[Musica] Un falco nel cielo (Osage Tribe)

Nella carriera di Franco Battiato c'è, nel 1971, la fondazione di un gruppo rock-progressivo chiamato Osage Tribe, nel quale si è firmato Ed De Joy; nel loro primo singolo hanno scelto di descrivere il volo di un falco osservato da un indiano d'America...
Dopo la realizzazione di questo brano, in italiano e inglese, Battiato lasciò la band, nella quale ha militato anche Red Canzian dei Pooh.




Un falco nel cielo
Un falco volava nel cielo un mattino,
ricordo quel tempo quando ero bambino.
Io lo seguivo e nel rosso tramonto
dall'alto di un monte scoprivo il mio mondo.

E allora eha, eha, eha!
E allora eha, eha, eha!
Eha, eha, eha, eha, eha, eha, eh!

Fiumi, boschi e mari senza confine,
i chiari orizzonti, le verdi colline.
E un giorno partivo per un lungo sentiero
partivo ragazzo e tornavo guerriero.

E allora eha, ...

Le tende rosse vicino al torrente,
la vita felice tra la mia gente.
E quando il mio arco colpiva lontano
sentivo l'orgoglio di essere indiano.

E allora eha, ...

Fiumi, boschi e mari mossi dal vento,
lune su lune, i miei capelli d'argento.
E quando era l'ora dell'ultimo sonno
lasciavo il mio campo per non farvi ritorno.

E allora eha, ...

Un falco volava nel cielo un mattino
e verso il sole mi indicava il cammino.
Un falco che un giorno è stato ferito,
ma non è morto, è solo smarrito.

E allora eha, ...

(Testo tratto da Scoutwiki)

16 commenti:

  1. Grigniani invece ha scritto: falco a metà ^^ e non era male ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so... Chissà se prima o poi finirà su queste pagine.

      Elimina
  2. curiosa la ruota della fortuna sullo sfondo, con l'indiana che si appresta a colpire con la freccia una delle somme *\0/*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La canzone era la sigla di un gioco televisivo, credo sia questa la ragione dell'immagine. 😃

      Elimina
  3. Qua, gran bastardone, tocchi le corde del mio cuore.
    Uno dei miei brani preferiti di sempre (conosciuto proprio come canto scout ma alcune parole erano modificate).

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Non ne sapevo niente... Sapevo, come ho commentato sopra, che è stato usato come sigla in tv, ma non altro.
      Comunque ci sta bene come canto scout. 😉👍

      Elimina
    2. Beh, tu il testo l'hai preso proprio da un sito scout, vedo... :)

      Moz-

      Elimina
    3. Ho cercato il testo della canzone, è uscito quel sito a differenza dei soliti, e ho soltanto pensato che magari era un sito che esplorava (dall'inglese, scout, esploratore) il web alla ricerca di canzoni assenti altrove... Poi non ci ho più fatto caso, questo articolo era pronto da alcuni giorni...

      Elimina
    4. Eheh... allora ti ho svelato il segreto.
      E se vuoi ti dirò anche il testo modificato^^

      Moz-

      Elimina
    5. Se non ci sono versi sconci... :D

      Spero non sia come "Ci son due coccodrilli" che sentii cantare da un gruppo di giovanissimi scout accampatosi nel parco recintato in mezzo al mio paese, e che terminava con "Solo non si vedono i due leoni"... Mi venne voglia di beccare il loro "Gran Mogol" e chiedergli perché non li correggesse!

      Elimina
  4. Anche a me, come ad Anna, il falco fa pensare a Grignani.
    Che vuoi farci, sono giovane. Ahah
    Battiato mi perdonerà. 😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente la canzone di Grignani è stata un tormentone quando uscì, mettendo forse in ombra altri suoi brani...

      Elimina
  5. Non si può ascoltare questa canzone, mi fa pensare ai vecchi giochi con soldatini e indiani che si inventava mio fratello da bambino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non approvavi quei giochi? A me mai piaciuti i soldatini (ricordo che ne squagliai qualcuno sulla fiamma della candela 😁), mentre giocavo di più con gli indiani, anzi i pellerossa, dato che i pupazzetti erano proprio di plastica rossa. 😁

      Elimina