giovedì 17 giugno 2021

[Scheda] Vombato


In fatto di animali curiosi, questo blog ne ha presentati parecchi, oggi è il turno del vombato, un marsupiale australiano lungo fino a un metro, una specie di incrocio tra un koala e un grosso topo dalla coda molto corta, e che è arrivato a destare l'interesse di ingegneri meccanici ed esperti di idrodinamica.

Il vombato è solito scavare reti di gallerie nel terreno utilizzando i denti frontali e gli artigli; ha inoltre il marsupio rivolto verso il basso, di modo che la mamma, quando scava una galleria, non rischia che il cucciolo le cada.
Erbivoro, ha abitudini prevalentemente crepuscolari e notturne, ma si avventura fuori dalla tana in cerca di cibo anche nelle giornate fredde o nuvolose, e in ogni caso lo si incontra difficilmente.


La caratteristica più singolare di questo mammifero è il fatto che produce feci a forma di cubo, con le quali delimita l'ingresso della tana, risultato di un adattamento evolutivo che fa in modo che esse non rotolino via ma rimangano a segnare il territorio, come pietre miliari che segnano i chilometri lungo una strada.
Gli studi condotti, tra gli altri, da Patricia Yang, ricercatrice in Ingegneria Meccanica al "Georgia Institute of Technology" ed esperta di idrodinamica dei fluidi corporei, hanno portato alla scoperta che il cibo ingerito dal vombato impiega quasi 18 giorni per percorrerne l'intestino, e che negli ultimi 8 centimetri si solidifica in dadi di circa 2 centimetri per lato; ciò in seguito alle proprietà elastiche del tratto finale dell'intestino, capace di modellare le feci in modo che, una volta depositate, non rotolino via.

8 commenti:

  1. Potremmo importarlo nella capitale e utilizzarlo per le metropolitane ferme da secoli, con gli escrementi poi farebbe a gara con quelli lasciati per strada dai cani di migliaia di cittadini modello cui fa troppo schifo raccoglierle.. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio che stia nel proprio habitat naturale, abbiamo già importato fin troppe specie esotiche.

      Elimina
  2. ma curiosa questa cosa!... non lo sapevo :-D
    E non mi stupirei se il nome di questo animale riguardasse proprio questa sua caratteristica...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quanto ho capito "vombato" è proprio la forma dell'animale: muscoloso con le zampe corte, cui fanno parte anche il koala e l'estinto diprodoton.

      Elimina
  3. Posso fare una battutaccia?
    Mi viene in mente un turista qualsiasi che passi nel territorio del vombato e dica "uh che bello questo sasso. Lo porto a casa per ricordo." e ooooooops. :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un perfetto spot per "Turista nNo Alpitour? Ahiahiahi..." 😅
      Purtroppo nella realtà sono capaci di vendere code di coniglio, per dire... E non è che le hanno staccate tanto lontane dalla zona da cui l'animale ha defecato... 😏

      Elimina