lunedì 24 giugno 2024

[Finti e famosi] Bongo

Tra i personaggi a fumetti che per mezzo secolo hanno tenuto compagnia ai bambini italiani (e non soltanto loro...) c'è Abelarda, un'arzilla vecchietta dotata di una forza sovrumana, nota principalmente per essere la nonna di Soldino, bambino monarca del regno di Bancarotta e titolare di una fortunata pubblicazione... Tuttavia, a seconda dell'autore delle storie, Abelarda ha avuto anche altre incarnazioni, e nelle storie affidate a Tiberio Colantuoni, gli autori spesso le hanno affiancato il gorilla Bongo.

Copertina del primo albo (1970)

Pantaloncini, berretto e gilet, Bongo debutta sulle pagine dei fumetti Bianconi (che diverrà Editoriale Metro, ma all'epoca si chiamava Edizioni Il Ponte) nei primi anni Sessanta del secolo scorso, ed è un personaggio negativo, spesso complice dei gemelli Nik e Nok, una coppia di sprovveduti rapinatori. Dopo averne buscate a sufficienza da Abelarda, viene adottato dalla vecchiarda che lo ospita nel proprio giardino, decisa a disintossicarlo dalla dipendenza da banane, in particolar modo da quelle della bancarella di Gennariello, stereotipo del venditore ambulante.

Nel 1970 Bongo ottiene un giornalino tutto suo, che ebbe vita fino al 1976, ove si raccontano le sue imprese e avventure, quasi esclusivamente mirate a raggirare i divieti di Abelarda nei riguardi delle banane. Com'era tradizione per quei giornalini, Bongo era comunque presente come ospite su altre serie, e a sua volta ospitava storie della sola Abelarda.

Copertina del n° del 1975

Singolare, ma non unico nel mondo dei fumetti, il modo di comunicare di Bongo: attraverso cartelli estemporanei. Perché, effettivamente, un gorilla non parla... ma sa scrivere, e anche velocemente! 😅

Nel 2021 Sbam! ha dedicato a Bongo un volume di storie.

4 commenti:

  1. Risposte
    1. All'epoca ne ignoravo l'esistenza, sebbene leggessi Braccio di Ferro, Geppo, Soldino. Di recente ho recuperato alcuni albi incluso il n° 1.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Io stesso l'ho scoperto in tempi relativamente recenti.

      Elimina

Blogger ha modificato il modulo dei commenti rendendolo molto scomodo poiché dopo alcune righe scritte, non scorre più. Mi scuso per il disagio che non dipende da una mia scelta.