giovedì 14 gennaio 2021

[Notizia] Successi del 2020 e prospettive per il 2021


Il 2020 che ci siamo lasciati alle spalle da due settimane resta importante per quanto avvenuto sul fronte dell'impegno verso la tutela della dignità degli animali; CIWF Italia ha pubblicato un resoconto dettagliato su varie iniziative sostenute anche da "Amici animali" attraverso la promozione di petizioni, del quale segue una sintesi.

  • Sono state consegnate alla Commissione Europea oltre 1.300.000 firme raccolte per porre fine all'allevamento in gabbia in tutta Europa; un traguardo storico!
  • La pandemia ha evidenziato la necessità di rivedere il nostro rapporto con animali e natura: da qui il lancio di una grande petizione internazionale per chiedere ai grandi della Terra di porre fine all'allevamento intensivo.
  • La campagna per l’introduzione di etichette chiare e trasparenti per i prodotti di origine animale ha compiuto significativi progressi in tutta Europa. In Italia, CIWF ha collaborato alla prima proposta di legge per un'etichettatura volontaria secondo il metodo di allevamento.
  • A febbraio, grazie al sostegno dei donatori, è stato possibile sensibilizzare i cittadini britannici circa l'esportazione di animali vivi: sottoposto a tale pressione, la Scozia ha fermato tale commercio.
  • E' stata portata all'attenzione del Parlamento Europeo la salvaguardia del patrimonio ittico, dimostrando che i pesci sono animali senzienti.
Non mancano gli obiettivi che CIWF si propone di perseguire a partire da quest'anno:
  • Assicurare un miglioramento della vita di almeno altri 300 milioni di animali l’anno.
  • Continuare in monitoraggio delle aziende che si sono impegnate ad abbandonare la filiera delle gabbie negli allevamenti di polli, galline e nelle filiere di uova, fornendo anche supporto a chi promuoverà il benessere animale.
  • Previsto un nuovo programma di collaborazione per aiutare le aziende a ridurre l’utilizzo di prodotti a base di carne, pesce e latticini, incoraggiando l’agricoltura rigenerativa che possa  ripristinare equilibri naturali e biodiversità.

10 commenti:

  1. Speriamo che quest'anno sia fruttifero quanto quello passato, allora, e che gli obiettivi che hai descritto vengano raggiunti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi saremo qua a raccontare tutto, nel bene e nel male. 💪

      Elimina
  2. Programmi lodevoli, anche se sembrano prospettive di un mondo che ha risolto tutti gli altri problemi: fame, povertà, disastri idrogeologici; un mondo dove il rispetto reciproco sia cosa acquisita, la pace prosperi e le armi abolite.. un po' utopico diciamo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me ne rendo conto, ma ognuno cerca di migliorare quello in cui è più vocato.

      Elimina
    2. Oltretutto, mi dirai e sarei d'accordo, ci sono cose alla portata, che per quanto non particolarmente primarie, potrebbero contribuire comunque alla formazione di un'etica funzionale anche a missioni più grandi..

      Elimina
    3. Ma certo, è tutta una catena di correlazioni, ma che ci mette poco a spezzarsi.

      Elimina
  3. Bisognerebbe cercare di migliorare tutti nel nostro piccolo per poi contribuire a risolvere tutte queste problematiche che a prima vista sembrano insormontabili.
    Di sicuro la pandemia ha mostrato che la natura ci sta chiedendo il conto per come l’abbiamo trattata finora.
    Ecosostenibilità potrebbe essere la parolina magica.
    Per il resto apprezzo molto che hai pubblicato questo bilancio del 2020.
    Speriamo di continuare a fare sempre di meglio🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecosostenibilità è la parolina magica. Ma si scontra con troppi interessi economici da parte di chi scrive o influenza le leggi, e ogni vittoria è sofferta.

      Elimina
  4. Bene, effettivamente la pandemia sopra ogni altra cosa ci ha per forza fatto riflettere.
    Io, lo dico da consumatore, sono più che contento dell'interesse generale verso allevamenti intensivi, trasporti e cibi biologici equilibrati...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne giova anche la qualità del prodotto finale, senz'altro.

      Elimina