lunedì 6 dicembre 2021

[Gallery] Luoghi incredibili, parte 3

Prosegue il viaggio alla scoperta di luoghi del nostro pianeta di cui probabilmente ignoravamo l'esistenza; questa è la terza parte, le precedenti sono nell'ordine qui e qui.


9. Laguna blu di Hokkaido - Situato vicino alla città termale di Shirogane Onsen in Giappone, questo luogo che cattura l'attenzione di chi nota l'insolito: è un lago artificiale, ma le cui acque sono di un blu brillante degno di una piscina olimpica, per fenomeni completamente naturali.
La laguna è stata realizzata negli anni '80, quando il monte Tokachi eruttò e, per ridurre i rischi dovuti alle colate di lava e alle frane, si è costruita una diga che ha originato diversi laghetti, tra cui il Blue Pond, le cui acque sono appunto blu per via dell'alto livello di idrossido di alluminio disciolto nell'acqua.


10. Fulmini Catatumbo - Ci insegnano che "un fulmine non colpisce mai due volte lo stesso posto". Vero, tranne che sul lago Maracaibo in Venezuela, dove possono cadere fino a 280 fulmini in un'ora e per 10 ore al giorno! L'ipotesi più accreditata a spiegare il fenomeno coinvolge la topografia della regione e i venti ivi circolanti che favoriscono la formazione di nubi elettricamente cariche, cui va aggiunto il metano prodotto dalla decomposizione organica che avviene alla foce del Catatumbo, che avrebbe un ruolo di attivare i fulmini: un po' come il gas che esce dai fornelli, acceso dalla scintilla dell'accendigas insomma.
Lo spettacolo offerto dal fenomeno è imperdibile: non ci sono tuoni, i fulmini si verificano in un silenzio assordante che ha dell'irreale. E i colori, con pennellate a sorpresa di rosso, arancione, blu che accendono il cielo scuro!


11. Cascata del diavolo - Chiamata anche Vanishing River, affascina da decenni i visitatori del Minnesota's Judge C.R. Magney State Park, che offre tra l'altro molte bellezze naturali. Tuttavia la maggior parte dei visitatori è attratta da questa cascata: il fiume che scorre veloce si divide in due, con una parte che cade in una cascata, mentre l'altra scompare senza lasciare traccia!
Si ipotizza che il fiume dreni da qualche parte sotto il lago Superiore, ma gli scienziati non sono stati in grado di provarlo; oppure che quella cascata si immerga in una cavità rocciosa non visibile in superficie, per poi ricongiungersi al flusso principale. Ogni tentativo di far cadere oggetti nella cascata cercando di ritrovarli altrove è fallito.


12. Soundstones - Ci spostiamo, possibilmente dotati di un martello, nel nord della Pennsylvania, dove gli appassionati dell'inspiegabile si riuniscono per sperimentare quest'altra stranezza. Qui vi è un accumulo di rocce che suonano come campane quando sono colpite.
Gli scienziati che hanno studiato a lungo il fenomeno hanno sempre fornito spiegazioni elusive. Premesso che il fenomeno non dovrebbe essere possibile, non c'è dubbio che queste rocce emettono suoni, anche se non tutti sono udibili dall'orecchio umano, come emerso da uno studio effettuato nel 1965.

Continua...

10 commenti:

  1. Le meraviglie del mondo affascinano sempre, e spesso servono a farci dimenticare, almeno per qualche istante, le pochezze umane.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, un po' mi chiedo se ci meritiamo tante meraviglie. 🙄

      Elimina
  2. "Catatumb!" potrebbe essere una buona onomatopea per i fulmini, nei fumetti.... 😃⚡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più per i ruzzoloni dalle scale direi. 😅

      Elimina
  3. Bellissimo nuovo tour nelle meraviglie della natura!
    Mi colpisce l'acqua che sparisce... strano che non abbiano fatto degli studi approfonditi!
    Il lago Maracaibo penso sia quindi tra i più pericolosi al mondo... XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La decomposizione organica non credo dia più noie di sversamenti di acque industriali contenenti metalli pesanti e idrocarburi se non scorie radioattive. Certo, non credo sia consigliato praticarci la pesca o farci il bagno, ma passarci nelle vicinanze non dovrebbe rappresentare un pericolo per via di esalazioni tossiche.

      Elimina
  4. Ma che belli quei fulmini.
    Però meglio guardare lo spettacolo stando seduti in auto...

    RispondiElimina
  5. Tutti luoghi favolosi, quello che più mi incanta è il lago, mentte quello che mi incuriosisce è il fiume. La scienza ancora oggi non ha scoperto dove vada a immettersi. Questo ci fa capire quanto siamo piccoli rispetto alla Natura. Dovremmo imparare a essere più umili e più consapevoli dei nostri limiti. La scienza deve sempre andare avanti, però l'uomo dovrebbe perdere la presunzione di credersi superiore alle altre specie vegetali e animali. Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio il senso di piccolezza umana innanzi alla Natura porta alcuni a praticarle violenza, distruggendo habitat e antropizzando aree incontaminate.

      Elimina